Search

Tinche di alta montagna

Updated: Feb 26


E bene si.

In Sicilia, nei torrenti di alta montagna non abbiamo i temoli o i salmerini...

Noi abbiamo le Tinche!!!

 

La costante ricerca di luoghi incontaminati mi porta ad andare lì, dove il contatto con la natura diventa una sensazione primordiale.

In questi luoghi riesci a sentirti essenziale, ed ogni pensiero viene ripiegato e riposto nello zaino.

Ultimi giorni di Giugno.

Il continuo cinguettio degli uccelli, il vento che si fa spazio tra le foglie degli alberi, un serpente striscia velocemente via spaventato dai miei passi... E quel suono sublime, il torrente che scorre.

Tutto ciò ferma il tempo. Oggi come 1000 anni fa è la stessa sensazione tra 1000 anni nel futuro, la natura si prende I suoi spazi.


 

Ero alla ricerca di trote di sorgente, armato di canna da mosca 7 piedi con coda 3 e ninfe di ogni genere.

Mi avvicinai lentamente al torrente tenendomi basso così da scrutare la possibile attività dei pesci. Eccole lì, erano una decina di pesci in controcorrente, una accanto all'altra in posizione di bollata.

L'occasione perfetta per provare le mie caddis appena rilegate.

Ne montai una e lanciai sopra corrente. La mia mosca galleggiava benissimo trasportata dalla corrente fino a sotto il naso di quei pesci che la snobbarono, l'esca proseguì e li superò.

Non riuscivo a capire cosa non andasse.

A quel punto mi avvicinai e guardai più attentamente quei pesci.

Tinche!

Non riuscivo a credere ai miei occhi, quelle non erano Trote ma Tinche dal color verde sgargiante.

Allora cambiai strategia.

Quelle tinche bollavano su qualcosa dovevo

capire su quale insetto così presi il binocolo e provai a vedere. Erano degli insetti minuscoli di color verde, non riuscì a capire di cosa si trattasse ma avevo l'imitazione giusta.

Presi una mosca secca verde, la più piccola e realistica che avevo, la montai e via in acqua.

La mia mosca gli arrivò sotto al naso e il pesce bollo'.

Ecco la mia prima tinca a Mosca catturata a secca.

Posso ammirare la sua bellezza e maestosità dalle mie mani, un verde omogeneo e luccicante contrastato dalle pinne marrone scuro.

Risalendo il torrente notai che l'unico abitante di quelle acque era proprio la tinca, oltre che a qualche cagnetto fluviale, granchi e avanotti di rana.

Quel torrente di montagna abitato da tinche bellissime di ogni misura è oro colato come uno smeraldo incastonato al centro della Sicilia tra quelle montagne, la dove questo bellissimo pesce nuota indisturbato.


95 views0 comments